Bassetti: sbagliato non aver creduto prima nel vaccino russo, Sputnik V

Anche se questa volta si tratta di un vaccino, lo Sputnik V sembra ugualmente destinato ad andare in orbita. Dopo la pubblicazione

su The Lancet di una serie di dati che certificano la straordinaria efficacia del siero anti-Covid russo (che ridurrebbe i casi sintomatici del 96,1% e quelli gravi addirittura del 100%) si moltiplicano le “aperture” a livello internazionale per l’adozione del farmaco nelle campagne di copertura adottate da numerose nazioni. Se in ciò l’Argentina si è dimostrata avere la vista lunga, affidandosi allo Sputnik sin dal primo momento, adesso sempre più paesi si stanno

Continua a leggere “Bassetti: sbagliato non aver creduto prima nel vaccino russo, Sputnik V”

Rischio di infiltrazioni mafiose sulla diffusione del vaccino anticovid e sul Recovery fund

“Con riferimento al rischio di infiltrazioni nell’economia da parte dei sodalizi mafiosi appare prioritario continuare a concentrare l’attenzione sulla prossima diffusione dei vaccini, che

potrebbe costituire l’area di interesse dei gruppi criminali in funzione dell’elevata domanda e della fisiologica bassa offerta iniziale”. E’ quanto si legge nel quarto report dell’Organismo di monitoraggio istituito dal capo della Polizia sul rischio di infiltrazione nell’economia da parte delle mafie, voluto dal Viminale. Nello stesso documento si evidenziano anche gli interessi della criminalità sulle risorse del Recovery fund.

Continua a leggere “Rischio di infiltrazioni mafiose sulla diffusione del vaccino anticovid e sul Recovery fund”

Canada. Risarcimenti in caso di reazioni al vaccino anticovid della Pfizer-BioNtech

Chi in Canada si vaccinerà contro il coronavirus e avrà reazioni gravi potrà chiedere un risarcimento: lo ha affermato il governo federale. L’annuncio della ministra della Sanità Patty Hajdu giunge alla vigilia della campagna di

Continua a leggere “Canada. Risarcimenti in caso di reazioni al vaccino anticovid della Pfizer-BioNtech”

Il virus ha messo ancora di più in evidenza le falle di un mondo che non vuole cambiamenti

di Mariangela Maritato

Al centro della pandemia nell’anno del Covid19 e del collasso della sanità pubblica dissanguata negli anni da investimenti e commesse private secondo uno schema passato alla

storia come “Modello Lombardia”, epicentro dell’ondata pandemica in un’Italia impreparata a fronteggiare un nemico tanto microscopico quanto pericoloso secondo un protocollo unico e condiviso per contenere un rischio che, secondo il Mea Culpa della comunità scientifica, poteva essere previsto e calcolato. Il senso di impotenza e di rassegnazione alla morte, la resilienza e l’isolamento sociale come prevenzione ma anche la paura dell’altro, il controllo di massa e il caos

Continua a leggere “Il virus ha messo ancora di più in evidenza le falle di un mondo che non vuole cambiamenti”

Pandemia. Anthony Fauci bacchetta Londra: “Necessari più controlli sul vaccino Pfizer”

Dopo l’Unione europea, che di fatto attraverso l’Ema ha “bacchettato” il governo britannico per il via libera-lampo al vaccino Pfizer, una critica per niente velata alla decisione di Londra arriva anche dal virologo americano

Anthony Fauci, direttore dell’Istituto federale per il contrasto delle malattie infettive e per lungo tempo consigliere sull’emergenza sanitaria della Casa Bianca, ruolo dal quale è stato “silurato” per i suoi frequenti contrasti con presidente Trump. Per Fauci, infatti, i responsabili della supervisione farmacologica britannica non avrebbero esaminato i dati dello studio sull’efficacia dei vaccini presentato da Pfizer

Continua a leggere “Pandemia. Anthony Fauci bacchetta Londra: “Necessari più controlli sul vaccino Pfizer””

Pandemia. Distribuzione del vaccino, c’è il solito Arcuri. Troppi incarichi per il manager

Domenico Arcuri, commissario per l’emergenza Covid, sarà il responsabile del piano operativo per la distribuzione dei vaccini in Italia.

Secondo quanto apprende l’Ansa da fonti di governo, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte accelera sul piano nazionale per i vaccini, ha incontrato Arcuri e, d’accordo anche con il ministro della Salute Roberto Speranza, ha discusso con lui della decisione di affidargli l’incarico in vista dell’arrivo delle prime dosi del vaccino. Arcuri dovrà dunque occuparsi della distribuzione, dalla gestione delle scorte alla conservazione e spedizione, perché «sia efficiente – spiegano dal governo – e avvenga in piena

Continua a leggere “Pandemia. Distribuzione del vaccino, c’è il solito Arcuri. Troppi incarichi per il manager”

Arriva il business del “grande freddo”. Come prepararsi a gestire il vaccino contro il covid

di Paolo Pagliaro

L’arrivo del vaccino cambia l’andamento delle grandi partite finanziarie, perlomeno di quelle che si giocano in Borsa. Ritroveranno slancio   

i grandi marchi dei trasporti, a partire dalle compagnie aeree, o quelli legati al turismo. Perderanno appeal i giganti della tecnologia, come Facebook e Netflix, favoriti dalle quarantene domestiche. Tra i vincenti dei coronavirus ci sono state le piattaforme di videoconferenze come Zoom, che in pochi mesi è cresciuta del  500% e ora ha iniziato la discesa, o i produttori di videogiochi.

Continua a leggere “Arriva il business del “grande freddo”. Come prepararsi a gestire il vaccino contro il covid”