Quei destini già scritti. Processi di costruzione nell’identità di genere

L’algoritmo della società premia ancora l’omologazione. Conviviamo con una fuorviante rappresentazione della realtà, in cui ci illudiamo di una parità di genere estremamente fittizia, dove le forti discriminazioni sociali, economiche e di potere

non sono poi per niente superate. Non occorre più fotografare la realtà per rilevare lo squallore che si cela dietro i pregiudizi. L’attribuzione di un valore sociale differenziato al genere dipende ancora da antichi retaggi culturali di una persistente dicotomia tra uomo e donna, maschio e femmina, “volitivo e oblativo, razionale ed emotivo, geniale e introspettivo”. L’errore resta ancora una volta legato ai processi educativi e formativi delle nostre comunità. Penso ai modelli che trasmettiamo dall’infanzia all’adolescenza, nelle famiglie e nelle agenzie educative. Riflettiamo sull’educazione di genere che trasmettiamo ai nostri figli!

Continua a leggere “Quei destini già scritti. Processi di costruzione nell’identità di genere”

Le app di incontri sbancano, i social terreno di prostituzione, revenge porn e love scams

E’ il momento d’oro delle app di incontri. Con il Covid, i lunghi periodi di quarantena in agguato e le restrizioni agli spostamenti, l’attività amorosa dal vivo – ufficiale o clandestina che sia – ha ormai da mesi vita difficile, ma ancor più dura è la condizione dei single in cerca di nuove relazioni.

Il problema non è fare sesso, ma farlo con qualcuno, poiché nell’anno del virus il ricorso a surrogati virtuali e/o solitari non ha registrato alcuna flessione, anzi. L’indagine condotta da Durex la scorsa estate su un campione

Continua a leggere “Le app di incontri sbancano, i social terreno di prostituzione, revenge porn e love scams”

Il vero amore più forte delle app di incontri. Lo dice uno studio dell’università di Ginevra

Nuovo anno in cerca di un partner stabile, con la pandemia ancora in corso che limita gli incontri dal vivo? Le app di incontri possono aiutare. Secondo una nuova ricerca

dell’Università di Ginevra, in Svizzera, non distruggono l’amore anzi possono essere utili a trovare il Mr (o la Mrs) Big, per citare la nota serie ‘Sex And The City’. Lo studio, pubblicato su Plos One, ha dimostrato che le persone che hanno incontrato i loro partner su app online hanno spesso obiettivi di relazione a lungo termine, come andare a vivere insieme o avere un figlio, più forti e che questi nuovi modi di incontrare le persone incoraggiano la miscelazione socio-educativa e geografica.

Continua a leggere “Il vero amore più forte delle app di incontri. Lo dice uno studio dell’università di Ginevra”

“Voglio che la tua mente si rilassi”… L’ipnosi forense: funambola tra misticismo e ricerca

di Elisa Stella

“Voglio che la tua mente si rilassi come il tuo corpo, quindi voglio che inizi a contare da 100 all’indietro al mio via. Ogni volta che dirai il numero, raddoppierai il tuo rilassamento mentale; ad ogni numero che dirai, lascia che la tua mente divenga due volte più rilassata. Quando arriverai a 98, sarai così rilassato che i numeri non esisteranno più…”. 

Dal “rito d’incubazione”, pratica magico-religiosa nota già in epoca sumerica che consisteva nel dormire nell’area sacra di un tempio al fine di ricevere in sogno rivelazioni sul futuro, cure e benedizioni, alle lontane applicazioni di Anton Mesmer, nella seconda metà del 1700, a James Braid, nel 1841, medico di Manchester che coniò il termine

Continua a leggere ““Voglio che la tua mente si rilassi”… L’ipnosi forense: funambola tra misticismo e ricerca”

Social e amore virtuale: quando scocca la scintilla che spesso diventa un incendio

di Antonella Veltri

Tutto può cominciare con leggerezza. Una conversazione pubblica in calce a un post su Facebook che diventa conversazione privata su Messanger.

La lusinga dell’essere state notate, in mezzo a migliaia e migliaia di altre che ci sembrano più attraenti, più interessanti, più… Lui si racconta, si interessa alla nostra vita, ci ascolta. Ci fa sentire speciali. Ci capisce.Poi ci si scambiano i numeri di telefono, si chatta su WhatsApp o su Telegram, a ogni momento arriva un pensiero, un complimento, una richiesta. Lui ci invia e ci chiede foto e video, “ti penso” …” tu mi pensi? …“e quanto mi pensi?”… Poi le foto si fanno più intime, le parole al telefono più erotiche,

Continua a leggere “Social e amore virtuale: quando scocca la scintilla che spesso diventa un incendio”

“Lavora” a Modica, poi in Umbria: escort con covid19, rischia di creare focolai e divorzi

di Astolfo Perrongelli

Una “bocca di rosa” che invece di portare l’amore probabilmente infetta una decina di persone: Questa non è la storia di “Bocca di rosa”, ma è quella di una escort che, asintomatica prima, positiva poi,

esercita la professione più antica del mondo in quel di Modica, ridente e solare cittadina sicula…. Senza che i suoi concupiti siano a conoscenza del suo stato.

Continua a leggere ““Lavora” a Modica, poi in Umbria: escort con covid19, rischia di creare focolai e divorzi”