Che succede se Instagram è usato dagli psicologi per farsi pubblicità?

di Sara Coppola

Negli ultimi anni i social network che abbiamo a disposizione sono aumentati di numero, offrendoci la possibilità di un ventaglio di scelta molto ampio. Tra quelli più ricercati ritroviamo Instagram, in modo particolare tra i più giovani.

Cosa succede se Instagram viene usato per farsi pubblicità?

E quando sono gli psicologi a farlo? Instagram ha spopolato anche tra i vari professionisti, psicologi compresi. Scorrendo la home page di Instagram è sempre più frequente trovare pagine di psicologi. La scelta di utilizzarlo come strumento pubblicitario ha creato tra molti professionisti dei dubbi. Instagram svaluta la professione di psicologo? È sufficiente pubblicare belle immagini e frasi famose? Che messaggio viene dato a chi legge?

Continua a leggere “Che succede se Instagram è usato dagli psicologi per farsi pubblicità?”

Comunicazione e turismo in Calabria, ovvero non vendere la pelle dell’orso se…

di Elena Scrivano

Un milione e 700 mila euro il compenso della Regione a Gabriele Muccino per una serie di spot che attraggano turisti in Calabria: è davvero troppo? Beh, senza dubbio è una bella cifra.

Ma, francamente, varrebbe la pena di spendere anche il doppio, se solo lo sforzo finanziario fosse supportato da una ragionevole aspettativa di raggiungere il risultato. Purtroppo, in tanti temiamo che non sia proprio così…

Continua a leggere “Comunicazione e turismo in Calabria, ovvero non vendere la pelle dell’orso se…”

Razzismo. Dopo la Coca Cola e Starbuks, altre multinazionali scaricano Facebook

di Luca Tagliavini

“Non c’è alcuna eccezione per la politica in nessuna delle azioni che sto annunciando”, ha assicurato. Ma le multinazionali hanno deciso lo stesso di boicottare

il social più diffuso al mondo. Insomma, si allunga la lista delle aziende che hanno deciso di boicottare Facebook e i social media: l’ultima a unirsi,

Continua a leggere “Razzismo. Dopo la Coca Cola e Starbuks, altre multinazionali scaricano Facebook”