L’epidemia delle “fake news”: come orientarsi in questo mare magnum di disinformazione

di Adelaide Conti

Nel saggio Consumati: da cittadini a clienti (Einaudi, 2010), il politologo Benjamin Barber analizza a lungo l‘ideologia infantilistica che permea questa fase storica. L’autore sostiene che l’infantilizzazione sia diventata

il motore più importante della nostra società degli ultimi decenni. Questa considerazione trova la sua più chiara verifica se si considera che nel corso degli ultimi trent’anni si è cercato in tutti i modi di abbassare la soglia dell’età del consumo e di infantilizzare il mondo adulto. Il politologo americano evidenzia innanzitutto come “un meccanismo tipico dei processi colonialistici e migratori, fondamentali per lo sviluppo delle dinamiche mercantili,

Continua a leggere “L’epidemia delle “fake news”: come orientarsi in questo mare magnum di disinformazione”

La Calabria sportiva c’è, quella politica no. Il Cosenza resta in B e la Santelli sceglie Minoli

di Giancarlo Caruso

La Calabria sportiva può dirsi soddisfatta. La Reggina torna in B, il Crotone riappare nella massima categoria. E un cosentino, Luca Garritano, regala la permanenza nella serie cadetta al Cosenza, realizzando a due minuti dal ’90

il gol della vittoria del Verona al Pescara e che sancisse la matematica salvezza dei rossoblu. Al di là dei risultati, tra l’altro

Continua a leggere “La Calabria sportiva c’è, quella politica no. Il Cosenza resta in B e la Santelli sceglie Minoli”

Un ruolo pubblico per il principe Emanuele: sarà la spina nel fianco dei sovranisti?

di Antonio De Rose

La (ri)discesa in campo di Emanuele Filiberto di Savoia, nipote dell’ultimo re d’Italia, Umberto II, è stata criticata autorevolmente nei giorni scorsi.

Il video apparso sulla pagina Facebook dell’ex finanziere ginevrino è in effetti la brutta copia di Silvio Berlusconi, che il 26 gennaio 1994 svecchiò il canone della comunicazione politica

Continua a leggere “Un ruolo pubblico per il principe Emanuele: sarà la spina nel fianco dei sovranisti?”

Stati generali a Villa Pamphili, ancora una volta evitato il Parlamento

di Astolfo Perrongelli

Sì, d’accordo: convochiamo gli Stati generali dell’economia. Ma questi incontri a Villa Doria Pamphili tra ministri, e parti sociale (l’opposizione non parteciperà) è una misura di distanziamento sociale per il Covid 19.

Oppure una ennesima passerella con la Ursula von der Leyen protagonista per un giorno?

Continua a leggere “Stati generali a Villa Pamphili, ancora una volta evitato il Parlamento”

Ma a Cosenza chi è che discute. E, soprattutto, chi è che decide?

di Massimo Veltri

Il caso, o forse il lento, naturale succedersi degli eventi, ha voluto che mentre il coronavirus scatenava tutta la sua  potenza devastante a Cosenza si svolgesse – sui giornali – una discussione dai toni pacati, per fortuna,

Continua a leggere “Ma a Cosenza chi è che discute. E, soprattutto, chi è che decide?”