Approvata la legge di bilancio “salvo intese”. Blocco cartelle esattoriali fino a dicembre

di Nicola De Caro

Il consiglio dei ministri ha approvato lo schema della legge di bilancio, con la formula ‘salvo intese’ e il decreto sulle riscossioni che prevede uno stop alle cartelle esattoriali. Nella manovra ci dovrebbe essere una misura

che prevede la costituzione di un fondo da 4 miliardi di euro per sostenere i settori maggiormente colpiti dall’emergenza coronavirus. Ancora: stop fino alla fine dell’anno dell’invio di nuove cartelle esattoriali. E’ una delle misure inserite nel decreto sulla riscossione, secondo quanto si apprende da fonti di Governo: con il provvedimento quindi si bloccherà fino

Continua a leggere “Approvata la legge di bilancio “salvo intese”. Blocco cartelle esattoriali fino a dicembre”

Consigli utili su come utilizzare i milioni di euro del Recovery found. Ed evitare sprechi

di Paolo Pagliaro

Nonostante i suggerimenti delle task force, ancora non è ben chiaro come si intendono spendere o meglio investire in modo produttivo e coerente i 209 miliardi in arrivo con il recovery fund. Eppure non mancano certo i settori strategici bisognosi di sostegno.

Nella classifica europea relativa alla fornitura di servizi pubblici digitali, l’Italia si trova al diciannovesimo posto . Siamo diciassettesimi tra i paesi dell’Unione per grado di sviluppo delle connessioni. La rete fissa a banda larga ultraveloce copre il 30 per cento delle famiglie, contro il 44 per cento della media europea.

Continua a leggere “Consigli utili su come utilizzare i milioni di euro del Recovery found. Ed evitare sprechi”

Zingaretti citato dal NYT per il progetto Scuole sicure. Mentre Renzi sbraita

di Astolfo Perrongelli

Ad annunciarlo è lo stesso, Nicola Zingaretti, in questo caso in veste di presidente della Regione Lazio. Che c’è di tanto clamoroso?  Ecco “Montalbano bis” cosa ha scritto su Facebook. “Il New York Times parla del nostro impegno

alla Regione Lazio nel progetto ScuoleSicure. Test sierologici per 120 mila tra docenti e personale della scuola. Contento che il Lazio abbia fatto da apripista in Italia.

Continua a leggere “Zingaretti citato dal NYT per il progetto Scuole sicure. Mentre Renzi sbraita”

Il grande dubbio amletico è: quanto consenso è ancora in grado di rastrellare il M5S?

di Paolo Pombeni

Con l’arrivo di settembre ricomincia la vita normale: basta guardare alla programmazione televisiva che riprende con le trasmissioni consuete. Così è anche per la politica, ma quest’anno tutto è più complicato del solito.

C’è l’incognita sull’andamento dell’epidemia che ha ripreso ad espandersi, quella sugli assetti dell’economia ma soprattutto quella dell’esito della tornata delle amministrative e del referendum costituzionale del 20-21 settembre.

Continua a leggere “Il grande dubbio amletico è: quanto consenso è ancora in grado di rastrellare il M5S?”

Un sostegno ai piccoli editori colpiti dalla pandemia. La richiesta avanzata dall’Aie

Un sostegno diretto ai piccoli editori, i più colpiti dalla crisi Covid-19 e che, secondo un’indagine dell’Associazione Italiana Editori (AIE), in quasi otto casi su dieci non escludono di dover chiudere i battenti già alle fine del 2020.

Lo tornano a chiedere il presidente di AIE Ricardo Franco Levi insieme al vicepresidente e Presidente del Gruppo Piccoli editori Diego Guida in un appello al Governo e al Parlamento.

Continua a leggere “Un sostegno ai piccoli editori colpiti dalla pandemia. La richiesta avanzata dall’Aie”

Berlusconi torna a dare le carte e fa irritare il sovranista Salvini e la Meloni

di Luca Tentoni

 Ci sono sono almeno tre opposizioni: quella di centrosinistra, rappresentata da Più Europa, Azione di Calenda e pochi altri; quella di centro-destra, con Forza Italia; infine, quella di destra o – meglio – estrema destra,

costituita dalla Lega sovranista di Salvini e da Fratelli d’Italia, il partito neomissino guidato dalla Meloni. Se della prima opposizione

Continua a leggere “Berlusconi torna a dare le carte e fa irritare il sovranista Salvini e la Meloni”

Settembre mese di fuoco per il governo. Conte sarà capace di spegnere le fiamme?

di Paolo Pombeni

Conte afferma che alla fine sarebbe felice di tornare a fare il suo mestiere: se lo dice per scaramanzia o perché non ne può più di tutte le tensioni continue non sapremmo stabilirlo.

Certamente lui e il suo governo, a dispetto dei sondaggi che gli assegnano una popolarità altissima, non attraversano un buon momento. Gli Stati Generali sono andati così così: non male, ma neppure bene.

Continua a leggere “Settembre mese di fuoco per il governo. Conte sarà capace di spegnere le fiamme?”