Regno Unito e UE dopo il Brexit. Analisi storica e tattica degli scenari possibili

Come ogni grande accadimento storico, politico, economico e sociale che riguarda un qualsiasi popolo, il fenomeno Brexit risponde a delle esigenze, a delle strategie, a delle tattiche che appartengono propriamente alla specifica storia culturale che lo ha di fatto reso possibile. In quanto tale, il Brexit non è un evento accidentale. A differenza di quanto

spesso si crede, l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea (d’ora in poi ‘UE’) non è semplicemente il prodotto di una sorta di calcolo politico impostato ed eseguito male o che, addirittura, ad un certo punto sembra essere del tutto sfuggito di mano. Il fenomeno Brexit, in tutta la sua enorme complessità economica, legale, politica, storica, sociale e culturale, ha infatti innumerevoli sfaccettature. Cercare di comprendere le dinamiche e la strategia che sono alla base di questo processo, d’importanza epocale per il rapporto che la Gran Bretagna continuerà comunque ad intessere con l’UE, significa andare ad esaminare lo spirito, la visione che ha animato le tattiche specifiche degli artefici principali del Brexit.

Continua a leggere “Regno Unito e UE dopo il Brexit. Analisi storica e tattica degli scenari possibili”

E’ fondamentale ravvivare il fuoco del dialogo che cova sotto la cenere del silenzio

Osservo con rassegnata mestizia la continua rappresentazione coreografica della politica. Un teatro dove inscenare continue asperità dei soliti “personaggi in cerca di autori”, che continuano, anche in un momento così drammatico, a ostentare pochezza. Tutto questo mi

Continua a leggere “E’ fondamentale ravvivare il fuoco del dialogo che cova sotto la cenere del silenzio”

Il terribile 2020 sta per finire. Torniamo a sorridere alla vita con nuovi progetti e idee

di Gigi Di Fiore

L’annus horribilis si conclude, con il suo carico di morti, progetti interrotti, speranze smorzate. L’epidemia ha segnato tutti, costringendoci a cambiare abitudini, a lavorare in smart working, a guardare la realtà in modo diverso.

Continua a leggere “Il terribile 2020 sta per finire. Torniamo a sorridere alla vita con nuovi progetti e idee”

Il futuro possa coincidere con una promessa basata sul senso di responsabilità collettiva

Il 2020 è l’anno in cui la storia si è data appuntamento con il tragico. Il 2020 descrive quella porzione di spazio-tempo nella quale si è materializzato il catalizzatore delle nostre più

di Fabrizio Bonacci

profonde fragilità, delle nostre paure, delle nostre incompatibilità, dei nostri fallimenti. Il 2020 coincide con il momento in cui abbiamo compreso, con estrema brutalità, che la nostra forza e, insieme, le nostre stesse inconsistenze più profonde giacciono e crescono sul medesimo terreno. Un terreno lasciato incolto, nel quale vive il seme del nostro stesso fallimento. Questa volta sappiamo che la soluzione non arriverà dall’alto. Non ci sarà un’entità superiore o un’istituzione che si occuperà dell’intera risoluzione del problema. E questo perché, in questo scenario, l’umano è proprio quell’entità che racchiude in sé sia il problema che la sua stessa risoluzione. Ora, se è vero che gli umani sono parte integrante del mondo, allora la possibilità stessa di cambiamento del nostro esser-ci nel mondo, su questo pianeta, deve (e dunque può!) ripartire proprio direttamente da noi stessi.

Continua a leggere “Il futuro possa coincidere con una promessa basata sul senso di responsabilità collettiva”