Social e amore virtuale: quando scocca la scintilla che spesso diventa un incendio

di Antonella Veltri

Tutto può cominciare con leggerezza. Una conversazione pubblica in calce a un post su Facebook che diventa conversazione privata su Messanger.

La lusinga dell’essere state notate, in mezzo a migliaia e migliaia di altre che ci sembrano più attraenti, più interessanti, più… Lui si racconta, si interessa alla nostra vita, ci ascolta. Ci fa sentire speciali. Ci capisce.Poi ci si scambiano i numeri di telefono, si chatta su WhatsApp o su Telegram, a ogni momento arriva un pensiero, un complimento, una richiesta. Lui ci invia e ci chiede foto e video, “ti penso” …” tu mi pensi? …“e quanto mi pensi?”… Poi le foto si fanno più intime, le parole al telefono più erotiche,

Continua a leggere “Social e amore virtuale: quando scocca la scintilla che spesso diventa un incendio”

La violenza verbale molto sottovalutata, ma è di una potenza che fa davvero molto male

di Rossella Palmieri

Al giorno d’oggi, spesso e sempre più di frequente ci troviamo di fronte ad un nemico invisibile, subdolo e viscido, ovvero la violenza verbale: una violenza spesso sottovalutata, ma di un urto e di una potenza che quando colpisce lo fa in maniera dura.

Naturalmente differenti sono i contesti ed i tipi di manifestazione della violenza del linguaggio.

Continua a leggere “La violenza verbale molto sottovalutata, ma è di una potenza che fa davvero molto male”

Privacy e social: cittadini poco tutelati dalle tante trappole dei colossi del web

di Maria Giovanna Bloise.

I fatti di cronaca di questi ultimi giorni riconducono l’attenzione sul tema della violazione della privacy sui social media: utilizzo in modo improprio dei dati dei venditori di terze parti per il miglioramento dei propri servizi e prodotti; pubblicità

Continua a leggere “Privacy e social: cittadini poco tutelati dalle tante trappole dei colossi del web”

Facebook censura e chiude le pagine di giornalisti italiani e starnieri: è spam

di Angelo Russomando

Le pagine, i post pubblicati anche sui profili dei giornalisti d’ora in poi verranno etichettati con ‘Fake News’ , ‘Spamming’ oppure censurati o bloccati del tutto. La censura alla libertà di stampa è da anni che su Facebook viene applicata, ma adesso ha passato il metro e la mala misura.

Continua a leggere “Facebook censura e chiude le pagine di giornalisti italiani e starnieri: è spam”

Razzismo. Dopo la Coca Cola e Starbuks, altre multinazionali scaricano Facebook

di Luca Tagliavini

“Non c’è alcuna eccezione per la politica in nessuna delle azioni che sto annunciando”, ha assicurato. Ma le multinazionali hanno deciso lo stesso di boicottare

il social più diffuso al mondo. Insomma, si allunga la lista delle aziende che hanno deciso di boicottare Facebook e i social media: l’ultima a unirsi,

Continua a leggere “Razzismo. Dopo la Coca Cola e Starbuks, altre multinazionali scaricano Facebook”

A Paravati niente Rosario su Fb, per il vescovo Renzo è “assembramento online”

«In ottemperanza alle disposizioni civili e religiose, nei giorni scorsi vi avevamo invitato per oggi alla recita del S.S. Rosario in diretta streaming sulla pagina Facebook Con Natuzza pietre vive della Chiesa. S.E. Mons. Luigi Renzo, con decreto emesso oggi e notificatoci con urgenza, ha vietato tale atto di pietà popolare ricordando che sono vietati gli assembramenti».

Non è una fake news, né una barzelletta, ma il “comunicato” ufficiale del presidente della Fondazione Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime, Pasquale Anastasi, pubblicato sulla pagina ufficiale della fondazione nata su ispirazione della mistica di Paravati, Natuzza Evolo.

Continua a leggere “A Paravati niente Rosario su Fb, per il vescovo Renzo è “assembramento online””