Grandi e piccole bugie. Li mejo ciarlatani: Salvini, Meloni, Renzi e Boccia. Ma pure Conte

 Il sistema di tracciamento dei contatti “sta funzionando bene”, disse Giuseppe Conte un paio di mesi fa. Dichiarazione improvvida, perché l’app Immuni è in realtà un fallimento. “Con la

lotteria degli scontrini lo Stato può spiare i cittadini”, ama ripetere Giorgia Meloni: falso anche questo, perché la lotteria non consente il tracciamento degli acquisti e non consente di risalire all’identità del consumatore.
Le parole di Conte e Meloni concorrono al premio per la peggiore dichiarazione di un politico italiano nel 2020. Il concorso è indetto dal sito di fact checking Pagella Politica che ha

Continua a leggere “Grandi e piccole bugie. Li mejo ciarlatani: Salvini, Meloni, Renzi e Boccia. Ma pure Conte”

L’aneddotica sconfinata lo accompagnerà per sempre. Addio Maradona, campione eterno

di Bruno Gemelli

Per anni il mondo calcistico è ruotato intorno a questa domanda: il più grande calciatore al mondo è stato Pelè o Maradona? Inutile chiederlo adesso.

La risposta sarebbe scontata. È meglio, forse, lasciare il quesito appeso in aria, come i due grandi campioni si misuravano con la fisica. Tutti ricordano la mano de dios all’Inghilterra. La manina ricorda il piedino di Mariolino Corso, piede sinistro di dio, la foglia morta, che non era neppure maluccio. Personalmente di Diego Armando preferisco ricordare la serpentina che fece agli stessi albioni. Il telecronista raccontò:

Continua a leggere “L’aneddotica sconfinata lo accompagnerà per sempre. Addio Maradona, campione eterno”

Razzismo e negazionismo tra passato e presente. Nel 1970 Nicolò Carosio perse il posto

di Letterio Licordari

Razzismo, un termine che ricorre quotidianamente e che è strettamente legato all’odio e alla prevaricazione in genere, modificatosi fermamente nel tempo quale fattore determinante di discriminazione sociale.

Lo vediamo con il fenomeno migratorio, lo vediamo finanche nello sport, lo vediamo attraverso crude e antipatiche espressioni nei confronti di un

Continua a leggere “Razzismo e negazionismo tra passato e presente. Nel 1970 Nicolò Carosio perse il posto”