Stati Uniti. Immigrazione, politiche sociali e ambientali. Il nuovo corso dell’era Biden

Lady Gaga che cantando l’inno americano con una spilla dorata a forma di colomba sul petto riunisce le Forze Armate e Jennifer Lopez che con un’esibizione mette fine ad ogni conflitto etnico tra ispanici e suprematisti bianchi. La 24nne Amanda Gorman, la più giovane

poetessa di colore nella storia americana in un discorso di insediamento presidenziale, che legge una poesia civile ispirata dalle rivolte di Capitol Hill  facendo eco al discorso di insediamento di Joe Biden che, citando Martin Luther King e Sant’Agostino, invoca la pacificazione sociale nel segno della verità contro le fake news ed ogni tentativo di manipolazione della realtà in grado di creare guerriglie e conflitti sociali mettendo a repentaglio la libertà di tutti. 

Continua a leggere “Stati Uniti. Immigrazione, politiche sociali e ambientali. Il nuovo corso dell’era Biden”

“Natura preziosa”, la Svezia dedica un francobollo a Greta Thunberg

In Svezia la lotta per l’ambiente passa anche attraverso i francobolli. Nella nuova serie intitolata ‘Natura preziosa’ non poteva mancare l’iconica attivista svedese di fama mondiale,

la 18enne Greta Thunberg, rappresentata col suo famoso impermeabile giallo, quello che indossava durante gli scioperi davanti al Parlamento di Stoccolma. “La serie di francobolli illustrati dall’artista Henning Trollbac rappresenta alcuni dei 16 obiettivi ambientali recentemente delineati dal governo, compresi gli habitat che vanno protetti” ha annunciato il servizio postale nazionale, PostNord. Tra le illustrazioni riprodotte sui francobolli destinata alla posta nazionale ci sono alte montagne,

Continua a leggere ““Natura preziosa”, la Svezia dedica un francobollo a Greta Thunberg”

Surriscaldamento, fanno male le fake news. In piazza i “Boys Fridays for future”

di Paolo Pagliaro

Distanziati e con le mascherine, sono tornati anche nelle piazze italiane i ragazzi dei Fridays for Future, ed è la prima volta dopo il lungo black out da coronavirus. Hanno negli occhi le drammatiche immagini dei ghiacciai che si sciolgono,

dall’ Antartide alle Alpi, e cominciano a farsi un’idea del futuro desertificato che li aspetta. Hanno rivendicazioni inevitabilmente estremistiche, come l’abbandono della “didattica antropocentrica”, ma pongono anche questioni più terra terra, ad esempio sull’opportunità di affidare ad Eni, che normalmente estrae e vende petrolio, l’aggiornamento degli insegnanti sul cambiamento climatico. Per fortuna il tema non appassiona solo i ragazzi. Ad ambiente e crescita è dedicato il Festival

Continua a leggere “Surriscaldamento, fanno male le fake news. In piazza i “Boys Fridays for future””