La “Generazione Z”: luci e ombre a confronto su una realtà ancora tutta da scoprire

Testa china sul telefono, cuffie nelle orecchie e quella musica che non copre il loro disagio. Qualche selfie insieme agli amici e un pacco di sigarette da nascondere nella tasca di un giubbotto. Sguardo perso nel nulla, come se la realtà non gli appartenesse e non fosse un

posto adatto ai loro sogni, ai loro traguardi e alle loro speranze. La chiamano la “Generazione Z” e identifica i giovani nati dal 1996 al 2005. La sua origine storica, non è ancora molto chiara ma con il termine menzionato si fa riferimento alla generazione che segue ai millennials, ossia coloro i quali sono nati tra la metà degli anni Ottanta e la metà dei Novanta. La loro denominazione, piuttosto insolita e per certi versi dispregiativa, nasce da un concorso online, sponsorizzato da Usa Today, nel 2012. L’idea era quella di coinvolgere i

Continua a leggere “La “Generazione Z”: luci e ombre a confronto su una realtà ancora tutta da scoprire”