Quei destini già scritti. Processi di costruzione nell’identità di genere

L’algoritmo della società premia ancora l’omologazione. Conviviamo con una fuorviante rappresentazione della realtà, in cui ci illudiamo di una parità di genere estremamente fittizia, dove le forti discriminazioni sociali, economiche e di potere

non sono poi per niente superate. Non occorre più fotografare la realtà per rilevare lo squallore che si cela dietro i pregiudizi. L’attribuzione di un valore sociale differenziato al genere dipende ancora da antichi retaggi culturali di una persistente dicotomia tra uomo e donna, maschio e femmina, “volitivo e oblativo, razionale ed emotivo, geniale e introspettivo”. L’errore resta ancora una volta legato ai processi educativi e formativi delle nostre comunità. Penso ai modelli che trasmettiamo dall’infanzia all’adolescenza, nelle famiglie e nelle agenzie educative. Riflettiamo sull’educazione di genere che trasmettiamo ai nostri figli!

Continua a leggere “Quei destini già scritti. Processi di costruzione nell’identità di genere”

Dopo Trump è dura ma Biden lavora sodo. La Harris ha chance. L’Italia cambia poco con Draghi

Fino a qualche mese fa, poco prima della cambio al vertice del governo italiano, non c’era giornale, rivista, radio oppure online, che non si occupasse inizialmente delle elezioni americane di novembre 2020. Poi, dell’attacco da parte dei sovranisti legati a Trump, a Capitoll Hill. E, infine, del passaggio di consegne tra lo stesso Trump e il vincitore delle elezioni, Joe Biden.

Continua a leggere “Dopo Trump è dura ma Biden lavora sodo. La Harris ha chance. L’Italia cambia poco con Draghi”

Le solite lobby mascherate da sostenitori della ripresa con gli interventi mirati a chi lavora

Lo stato di difficoltà delle imprese, soprattutto di quelle medio-piccole, che comporta anche risvolti occupazionali e ricorso agli ammortizzatori sociali, si sta manifestando più attraverso forme isolate ma generiche e “populiste” di protesta

che con l’individuazione delle cause di non attuazione del “Decreto Liquidità” (D.L. 8 aprile 2020, n. 23 convertito nella L. 40 del 5 giugno 2020) che, per effetto della Legge di Bilancio (n. 178 del 30 dicembre 2020) è ora prorogato sino al 30 giugno di questo anno. Non sono poche le difficoltà incontrate dalle imprese riguardo all’ottenimento dei benefici e, soprattutto, delle garanzie SACE, essendosi arroccato il sistema bancario, nonostante le indicazioni e le “aperture” previste legate essenzialmente alla difficile situazione in atto per la pandemia, su posizioni alquanto rigide che, in alcuni casi, anticipano l’ulteriore giro di torchio previsto dagli standard di “Basilea 4”, che saranno operativi nel prossimo anno.

Continua a leggere “Le solite lobby mascherate da sostenitori della ripresa con gli interventi mirati a chi lavora”

“Zitti e buoni”, i Maneskin vincono Sanremo.Amadeus: lascio la direzione del festival

Si è conclusa la serata finale del Festival di Sanremo 2021, che ha proclamato il vincitore assoluto della rassegna dei fiori, i Maneskin.

Il festival per la prima volta è andato in scena senza pubblico al Teatro Ariston a seguito delle disposizioni in materia di lotta alla pandemia.

Continua a leggere ““Zitti e buoni”, i Maneskin vincono Sanremo.Amadeus: lascio la direzione del festival”

Il bacio della morte di Fausto Bertinotti a Nicola Zingaretti

Nicola Zingaretti ha ragione ma anche, per dirla con Veltroni, torto. Ha ragione perché con le sue dimissioni isteriche ha smascherato i farisei che da settimane lo tenevano sulla graticola. Ha torto perché ha dimostrato di non avere idee,

quantunque  nella politica di questa epoca nessuno si regge in piedi da solo. Si vedono e si sentono in giro tante prefiche. Tanti appelli all’unità. Tante sirene, tanto di tutto e tanto di niente. L’assemblea nazionale del Pd, che potrebbe essere riparatrice o catartica, oppure una semplice perdita di tempo, si terrà il 13 e 14 marzo. Con quale l’esito? Molto dipenderà da cosa si sono detti Lorenzo Guerini e Dario Franceschini, le due anime cattoliche dei dem. Federica Fantozzi su Huffpost ha osservato: «Tra i primi a essere spiazzato dallo strappo di Nicola Zingaretti c’è il ministro della Cultura

Continua a leggere “Il bacio della morte di Fausto Bertinotti a Nicola Zingaretti”

Un anno perso per tutti. E l’umanità, un valore che non riesce a essere contagioso…

Abbiamo fatto il callo alla morte. Come è avvenuto durante le guerre, come sono stati costretti a farlo i nostri soldati e i nostri genitori o nonni. Ritenevamo che il distacco dalla morte riguardasse qualcosa di fisicamente lontano, nell’Africa

irraggiungibile ma pur violentata dagli egoismi franco-europei o nelle aree mediorientali nelle quali il mondo ipocrita svolge “missioni di pace” facendo finta di non vedere il traffico di armi e molto altro. Un anno in preda al Covid, passando da allarmismi e improvvisazioni a episodi di assurdo negazionismo, con gli scienziati che, da scienziati, non hanno mai

Continua a leggere “Un anno perso per tutti. E l’umanità, un valore che non riesce a essere contagioso…”

Pandemia, il vaccino AstraZeneca “conferma la sua efficacia sugli anziani con più di 70 anni”

Nuovi dati positivi sull’efficacia del vaccino AstraZeneca-Oxford che si aggiungono a quanto recentemente pubblicato da parte delle Autorità Sanitarie Scozzesi. Il Public Health England (PHE) ha infatti presentato i risultati

preliminari di uno studio condotto in Inghilterra su dati di real world nella popolazione over 70“, fa sapere in una nota la multinazionale.

“Le evidenze cliniche- prosegue il comunicato- derivate dall’utilizzo del vaccino AstraZeneca-Oxford in Scozia e Inghilterra su milioni di cittadini confermano che il vaccino è efficace nel prevenire in tutte le fasce di etàin particolare negli anziani, sia le ospedalizzazioni causate dall’infezione da covid che la malattia a tutti i livelli di gravità, integrando i risultati degli studi clinici registrativi. Questi dati, uniti alle caratteristiche del vaccino che consente di poter essere utilizzato senza particolari

Continua a leggere “Pandemia, il vaccino AstraZeneca “conferma la sua efficacia sugli anziani con più di 70 anni””