Intraprendente, audace, fuori dagli schemi, vincente. In poche parole, l’imperatrice della moda australiana: è la storia della stilista Carla Zampatti, una vera e propria icona leggendaria del XX secolo. Nata in Italia, a Lovero, il 19 maggio del 1942, e trasferitasi con la sua famiglia in Australia nel 1950,

Carla Zampatti cominciò a costruire il suo impero e la sua fortuna. Un simbolo e un punto di riferimento per il paese che l’ha accolta, l’ha vista coronare il suo sogno e che a seguito della sua scomparsa, lo scorso 3 aprile, l’ha ricordata porgendogli un ultimo saluto nei funerali di Stato organizzati in sua memoria. All’età di 20 anni si trasferì nella capitale di Sidney e quindici anni dopo il suo trasferimento in Australia, nel 1965, la stilista lanciò il suo marchio, creando la sua prima collezione.

Due anni dopo nacque la casa di moda “Carla Zampatti Pty Limited”. Da quel momento in poi, la strada di Carla fu coronata dal successo: la sua bravura e le sue creazioni le permisero di espandere la sua catena di moda in tutta l’Australia e la Nuova Zelanda, diventando un vero prodotto culturale e di alta moda dello stile australiano. Attenta ai cambiamenti politici e sociali della realtà che la circondava, la regina della moda italo-australiana divenne un punto di riferimento per il movimento di liberazione e di pari diritti per le donne negli anni ’60. Una battaglia che la Zampatti sostenne con tutte le sue forze, disegnando per loro alcuni abiti. I suoi modelli furono apprezzati e indossati dalle donne più influenti dell’Australia: dalle cariche di alta politica alle giornaliste, dalle dirigenti d’azienda alle celebrità, le creazioni di Carla hanno accompagnato il successo e la leadership di numerose donne, in Australia e nel mondo.

Non sono mancati i riconoscimenti di questo suo grande successo: nel 1980 fu imprenditrice australiana dell’anno. Nel 1987 venne nominata membro dell’Ordine dell’Australia per il servizio all’industria della moda come designer e produttrice. Con l’arrivo del nuovo millennio, nel 2004 il Governo italiano la nominò Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana e successivamente nel 2008 la Zampatti ha ricevuto l’Australian Fashion Laureate Award: il più alto riconoscimento nel settore della moda australiana del governo del New South Wales e dell’IMG Fashion. Infine nel 2009 le venne attribuito il titolo di Companion of the Order of Australia per il suo servizio attraverso ruoli di leadership nel settore della moda e della vendita a dettaglio, come modello di trasmissioni multiculturali, nonché mentore per tutte le donne. Una serie di prove del fatto che Carla Zampatti non solo è stata una stilista di grande successo, tra le più brillanti dello scorso secolo, ma un vero e proprio modello di intraprendenza e di multiculturalità, una persona che ha fatto delle sue idee e della sua storia la chiave del suo successo.