Rischio di infiltrazioni mafiose sulla diffusione del vaccino anticovid e sul Recovery fund

“Con riferimento al rischio di infiltrazioni nell’economia da parte dei sodalizi mafiosi appare prioritario continuare a concentrare l’attenzione sulla prossima diffusione dei vaccini, che

potrebbe costituire l’area di interesse dei gruppi criminali in funzione dell’elevata domanda e della fisiologica bassa offerta iniziale”. E’ quanto si legge nel quarto report dell’Organismo di monitoraggio istituito dal capo della Polizia sul rischio di infiltrazione nell’economia da parte delle mafie, voluto dal Viminale. Nello stesso documento si evidenziano anche gli interessi della criminalità sulle risorse del Recovery fund.

“Nell’attuale fase pandemica la criminalità sembra aver orientato i propri illeciti interessi sull’indebita percezione delle rilevanti e diversificate misure economiche di sostegno (contributi a fondo perduto, prestiti con garanzie statali, bonus e crediti d’imposta) disposte dall’Autorità di Governo e, prevedibilmente, sulle future risorse che saranno garantite nell’ambito del Recovery Fund”.