Pandemia. Anthony Fauci bacchetta Londra: “Necessari più controlli sul vaccino Pfizer”

Dopo l’Unione europea, che di fatto attraverso l’Ema ha “bacchettato” il governo britannico per il via libera-lampo al vaccino Pfizer, una critica per niente velata alla decisione di Londra arriva anche dal virologo americano

Anthony Fauci, direttore dell’Istituto federale per il contrasto delle malattie infettive e per lungo tempo consigliere sull’emergenza sanitaria della Casa Bianca, ruolo dal quale è stato “silurato” per i suoi frequenti contrasti con presidente Trump. Per Fauci, infatti, i responsabili della supervisione farmacologica britannica non avrebbero esaminato i dati dello studio sull’efficacia dei vaccini presentato da Pfizer

“con la stessa attenzione che sta facendo la Food and Drug Administration statunitense nella sua revisione. Ma questo è il modo corretto di farlo”, anche se ovviamente ciò comporta tempi più lunghi per l’approvazione del siero immunizzante. Intervistato da Fox News, il virologo ha ribadito l’importanza di “esaminare i dati con molta attenzione per garantire al pubblico americano che questo sia un vaccino sicuro ed efficace. Penso che se facessimo di meno – ha argomentato Fauci – aggiungeremmo ulteriore esitazione a quella già dichiarata da parte di molte persone ad assumere il vaccino. E i dubbi di queste persone sorgono perché sono preoccupate per la sicurezza del farmaco proprio perché lo abbiamo approvato troppo in fretta”.