Che beffa per Trump. “Regala” voti in più a Biden nella contea di Milwaukee

Oltre al danno la beffa! La continua campagna elettorale di Donald Trump, che proseguirà – salvo imprevisti,

fino al prossimo 2024, sta costando molto caro e sempre più a suo sfavore. Il riconteggio dei voti richiesto dall’ex presidente rivela sempre di più la sua sconfitta, ma, nell’ultimo caso, anche una grossa beffa: ha pagato 3 milioni di dollari per dare 257 voti in più al neo presidente, Joe Biden, allungando la sua vittoria. La contea di Milwaukee, che conta circa 947 mila abitanti (non tutti votanti,

ovviamente), era stata indicata dal team di The Donald come luogo in cui avrebbero potuto essere stati effettuati dei brogli elettorali decisivi per assegnare a Biden la vittoria nello Stato del Wisconsin. Un autogol visto che il conteggio ha portato al Presidente eletto altri 257 voti contro i 125 di Trump, permettendo di allungare il distacco di 132 voti totali. George Christenson, funzionario della contea di Milwaukee, ha dichiarato che il riconteggio dimostra che le elezioni si sono svolte in maniera equa, trasparente, accurata e soprattutto sicura. Il team di Trump valuterà se rischiare ancora la carta delle vie legali contro il risultato complessivo nello Stato del Wisconsin che certificherà in maniera definitiva il risultato di vittoria per Biden.