Approvata la legge di bilancio “salvo intese”. Blocco cartelle esattoriali fino a dicembre

di Nicola De Caro

Il consiglio dei ministri ha approvato lo schema della legge di bilancio, con la formula ‘salvo intese’ e il decreto sulle riscossioni che prevede uno stop alle cartelle esattoriali. Nella manovra ci dovrebbe essere una misura

che prevede la costituzione di un fondo da 4 miliardi di euro per sostenere i settori maggiormente colpiti dall’emergenza coronavirus. Ancora: stop fino alla fine dell’anno dell’invio di nuove cartelle esattoriali. E’ una delle misure inserite nel decreto sulla riscossione, secondo quanto si apprende da fonti di Governo: con il provvedimento quindi si bloccherà fino

al 2021 anche la ripresa delle attività di notifica, che l’Agenzia della riscossione si preparava a riattivare da lunedì dopo la scadenza della moratoria lo scorso 15 ottobre. Proroga della sospensione dei pagamenti delle cartelle già ricevute fino alla fine dell’anno e analogo stop per i pignoramenti di stipendi e pensioni in corso, sempre fino al 31 dicembre. Infine, si attende cosa Conte e company abbiano deciso in merito alle paventate chiusure di attività. Sebbene il presidente del consiglio si sia dimostrato contrario a pesanti restrizioni tipo coprifuoco o scuola a distanza.