Milioni di utenti spiati da Google Chrome tramite estensioni infette

di Francesco Gro

Spiati, osservati e monitorati dal browser più utilizzato al mondo. Come? Più di 32 milioni di utenti di Internet hanno scaricato estensioni infette da Google Chrome, hanno detto gli analisti della società di sicurezza informatica Awake Security.

Gli scienziati hanno rilevato spyware rivolti alle persone che utilizzano il popolare browser Chrome e le sue estensioni gratuite. Le estensioni sono utility che aiutano gli utenti a eseguire una miriade di attività comuni, come schermate, automazione dell’ufficio e blocco di siti Web non sicuri.

Una volta installate, queste estensioni collegano i computer ai siti Web che raccolgono tutti i tipi di dati sensibili come i dettagli di accesso per servizi Web, documenti elettronici privati ​​e cronologia web. “Ad oggi, questa è la più grande campagna dannosa del suo genere mai vista”, ha dichiarato il fondatore di Awake Security Gary Golomb.

L’inchiesta ha mostrato che i nomi di dominio di questi siti di spionaggio (oltre 15.000) sono stati rilasciati dalla società israeliana Galcomm. Tra questi programmi pirata, ci sono estensioni che offrono agli utenti di Internet di metterli in guardia contro siti Web sospetti e servizi online fraudolenti. Un modo tortuoso per convincere gli utenti.

Le attività segrete di queste estensioni non vengono rilevate dal software anti-spyware tradizionale. Google, che vanta di avere il browser più popolare (68% del mercato mondiale), ha assicurato che queste estensioni che “arricchiscono l’esperienza dell’utente” sono sicure e soddisfano i suoi requisiti in materia di rispetto della privacy e protezione dei  degli utenti”.