Nelle carceri israeliane subisce torture Il 95% dei detenuti palestinesi

di Jonas Tampai

La Palestinian Prisoners ‘Society (PPS) ha dichiarato che il 95% dei detenuti palestinesi nelle carceri israeliane ha subito torture. La affermazione della PPS è giunta in occasione della Giornata internazionale a sostegno delle vittime della tortura.

“Israele adotta diversi metodi per torturare i detenuti, fisicamente e psicologicamente, attraverso un sistema di violenza globale”, ha affermato. “I detenuti sono soggetti a privazione del sonno attraverso sessioni di interrogatorio continue anche per 20 ore […], che impediscono alla circolazione sanguigna di raggiungere le loro mani; viene loro coperta la testa con un sacco sporco; vengono continuamente sottoposti a pestaggio, schiaffi, calci, abuso verbale e intenzionale umiliazione”. Le autorità israeliane hanno anche minacciato i detenuti con arresti, abusi sessuali e uccisioni dei loro familiari e demolizione delle loro case.Il numero di palestinesi nelle carceri israeliane è attualmente di circa 5.000.